MENU

MENU

Come aiutare un ludopatico: cosa fare e trattamento

Quando riconosciamo in un nostro caro il problema del gioco d’azzardo compulsivo, aiutare la persona e accompagnarla verso un percorso di cura è il modo migliore di agire.
Il desiderio incontrollabile di giocare può sfociare in una serie di comportamenti problematici, che portano infatti ad una vera e propria dipendenza riconosciuta come Gioco d’Azzardo Patologico (GAP). Se sei in apprensione per le abitudini di gioco di una persona a te cara, qui potrai trovare un aiuto su come affrontare la ludopatia e alcuni consigli su come interagire con un giocatore problematico per guidarlo verso un cambiamento positivo.

Di cosa parleremo in questo articolo:

Cerchi aiuto per un tuo familiare o un amico che affronta la dipendenza dal gioco?
Il Centro CTS è un centro specializzato in percorsi per la cura della ludopatia.
I percorsi di cura sono con svolgimento serale e in orari flessibili.

Come parlare e comportarsi con un ludopatico

Un primo approccio da portare avanti per capire meglio la problematica è parlare dell’ambiente del gioco (on line, slot machine, sale da gioco), per cercare di individuare i meccanismi che la spingono a giocare. La dinamica di aiuto e dialogo è ancora più importante quando si parla di ludopatia per giovani e adolescenti.
Il dialogo aiuta la persona ad aprirsi e permette di comprendere i fattori scatenanti che innescano il desiderio irrefrenabile del gioco.
Capire i sintomi e le cause della ludopatia è fondamentale per poter aiutare e instaurare un dialogo volto alla cura del problema.
Il passo successivo consiste nel riconoscere che la ludopatia è malattia e può essere curata. Molto spesso per una persona affetta da ludopatia è difficile riconoscere e ammettere la dipendenza, che il più delle volte viene vista come una normale passione.
Il processo di riconoscimento e accettazione della dipendenza è basilare per cercare di controllare da soli il comportamento del gioco, per poi intraprendere l’inizio di un percorso di recupero. L’aiuto di una persona vicina è fondamentale, ma è solo il primo passo. L’intervento di un Centro di recupero specializzato per la ludopatia è infatti alla base di un percorso che porti a risultati stabili e duraturi.

Leggi anche: come affrontare la ludopatia con un familiare

Comportamenti da evitare con un ludopatico

Per aiutare un ludopatico ci sono comportamenti o atteggiamenti da evitare, che potrebbero rendere la persona diffidente, isolarla e allontanarlo dalla ricerca di aiuto.
Questi i comportamenti da evitare con un ludopatico:

  • accusare e colpevolizzare;
  • far pesare le conseguenze della dipendenza;
  • minimizzare e nascondere il problema, evitare di parlarne;
  • prestare denaro e supportare il comportamento di gioco.

Come aiutare ad uscire dalla ludopatia: trattamento e intervento

Come per quasi tutte le dipendenze il percorso di riabilitazione dalla ludopatia consiste nell’apprendere abilità emotive e sociali, risolvendo le problematiche sottostanti che scatenano la dipendenza.
Il trattamento per la cura del gioco d’azzardo patologico prevede un supporto psicologico, con il quale si si riesce a mettere in relazione pensieri, comportamenti, tensioni e stati emozionali che la persona sperimenta durante il gioco compulsivo.
La terapia è finalizzata a ricercare un nuovo stile di vita e favorisce l’autonomia dell’individuo nel tenersi lontano dal gioco, diminuendo i rischi di ricadute. Il percorso comprende anche la cura di patologie psichiatriche (spesso concomitanti alla dipendenza da gioco) e l’assistenza per la risoluzione di problematiche economiche (con osservazione della gestione del denaro e piano di rientro dai debiti).Questo permette al paziente di ritrovare maggiore sicurezza, evitando di ricadere nel gioco guidato da stati emotivi alterati o dal tentativo di una vincita che risolva problemi economici sottostanti.

Cosa fare in caso di dipendenza dal gioco d’azzardo

Il problema fondamentale di un ludopatico è che molto spesso questo problema viene nascosto e non riconosciuto. Familiari e amici devono prestare attenzione a ogni piccolo segnale; a comportamenti, alle alterazioni dell’umore e ai cambiamenti che avvengono a livello di interazioni sociali o di gestione del denaro. Ai primi segnali è indispensabile consultare uno specialista, che possa accertare la dipendenza e costruire un percorso di guarigione, anche attraverso strutture specializzate nella dipendenza dal gioco d’azzardo.

Il Centro Torinese di Solidarietà è un centro specializzato nella cura del gioco d’azzardo patologico
Rivolgiti a noi se hai bisogno di aiuto contro la ludopatia, per te o per una persona a te cara.

Ultime News