MENU

MENU

Notre Dame

Comunità terapeutica residenziale

Utenza: maschile e femminile

L’edificio è un’antica villa di Baldissero Canavese posta su un modesto bastione roccioso a fianco dei Monti Pelati, da cui la vista spazia per decine di chilometri fino alla pianura di Torino.
Nata nel 1987, dal 2003 la comunità terapeutica residenziale si è specializzata nella cura, riabilitazione e reinserimento di persone con problemi di alcoldipendenza.

Ospita fino ad un massimo di 23 persone + 1 posto isolamento fiduciario COVID19 e realizza due moduli di programma differenti per ritmi, tempi e modalità:

  • alcoldipendenza/cocainodipendenza
  • poliassunzione

Essa opera in collaborazione con i servizi invianti del territorio.

Modulo alcoldipendenza

Il target è costituito da persone ambosessi, maggiorenni che presentano abuso/dipendenza da alcol, anche associato a:

  • disturbi mentali
  • abuso/dipendenza da altre sostanze psicotrope
  • abuso/dipendenza da cocaina.

Il programma residenziale è una risorsa per quelle situazioni che richiedono un distacco netto e temporaneo da condizioni familiari e/o sociali deteriorate e un spazio/tempo protetto per acquisire consapevolezza dei danni causati dalla sostanza.

Altre situazioni richiedono di riconoscere e modificare radicalmente abitudini e conoscenze distorte, apprese sin dall’infanzia come “normali” e socialmente accettate, rileggere e rielaborare la propria storia.

La comunità terapeutica cerca di rispondere a questi bisogni non in modo taumaturgico ma concretamente trasformativo della persona, in misura dell’impegno e della responsabilità che ciascuno vuole esprimere; essa rispetta la storia e la complessità della persona mettendo a disposizione la risorsa del gruppo, così che ciascuno possa rivedere alcune parti di sé fino a ri-formulare il proprio quotidiano, ri-cucire affetti trascurati, rapporti sociali e lavorativi deteriorati. E’ breve: fino a 6/8 mesi, ripetibile.

Obiettivi

disintossicazione (in alcuni casi si svolge presso presìdi ospedalieri, cliniche)
stabilizzazione psicofisica protocollo farmacologico
assessment diagnostico
elaborazione di un progetto personalizzato
riacquisizione di una fisicità naturale
riacquisizione di abilità sociali di base
riappropriazione/gestione del tempo libero
supporto nella fase After-care

Strumenti

colloqui iniziali di conoscenza
colloqui psicoterapeutici
visita psichiatrica
protocollo farmacologico
anamnesi
Test
diagnosi
progetto Personalizzato
gruppi psicoeducazionali e motivazionali
seminari tematici (psicoeducazione, craving, strategie di coping)
CBT (analisi funzionale – bilancia decisionale – diario del craving – obiettivi di medio/lungo periodo)
gruppi di condivisione After-care

Il percorso clinico si snoda lungo tre direttrici:

Sblocco emotivo
E’ un processo che favorisce la possibilità di relazionarsi con gli altri utenti in un ambiente/spazio “caldo”, in cui esprimere le proprie emozioni, sentimenti e vissuti, nel gruppo dei pari e nei vari momenti di aggregazione. Ciò permette di “forzare” i blocchi emotivi in persone “congelate” nel comportamento di dipendenza.

Approccio motivazionale
Considera l’utente in una posizione di continuum che va dall’iniziale mancanza di motivazioni alla disponibilità al cambiamento. Durante la permanenza in comunità si effettuano colloqui motivazionali finalizzati all’individuazione di strategie utili per saggiare, valutare e accrescere il potenziale di cambiamento.

Prevenzione della ricaduta
Il programma accompagna l’utente ad individuare le situazioni personali ad “alto rischio” di ricaduta, ossia stati emotivi negativi e positivi, conflitti

interpersonali, pressioni sociali, occasioni, verifica, autocontrollo, uso di altre sostanze psicoattive, condizioni fisiche negative.

Si attua una normalizzazione della ricaduta, riportandola tra le esperienze personali e si favorisce lo sviluppo di strategie di coping, utilizzando strumenti per sostenere la persona nella quotidianità (diario del craving, bilancia decisionale).

Modulo di Poliassunzione
Un modulo specifico è dedicato alla domanda di trattamento di

utenti poliassuntori che evidenziano buone risorse personali da giocare in un programma riabilitativo
utenti con problemi di dipendenza e detenzione, cui offrire un percorso terapeutico alternativo, in cui riscoprire e vivere il concetto di quotidianità e ritmi sani

Tempi, ritmi e attività sono significativamente diversi dal modulo descritto in precedenza.

Modulo di Poliassunzione

Un modulo specifico è dedicato alla domanda di trattamento di

  • utenti poliassuntori che evidenziano buone risorse personali da giocare in un programma riabilitativo
  • utenti con problemi di dipendenza e detenzione, cui offrire un percorso terapeutico alternativo, in cui riscoprire e vivere il concetto di quotidianità e ritmi sani

Tempi, ritmi e attività sono significativamente diversi dal modulo descritto in precedenza.

Obiettivi

interrompere l’uso di sostanze psicotrope, stabilizzando la persona con un supporto farmacologico, ove necessario
favorire il cambiamento nella direzione di uno stile di vita libero da sostanze
promuovere un’alleanza terapeutica e un ruolo attivo di familiari /persone significative nel progetto terapeutico
sostenere familiari/persone significative nel superamento del disagio personale legato alla storia del proprio congiunto.
conoscere/sviluppare consapevolezza circa la propria storia personale e familiare, anche preesistenti all’uso di droghe
gestire problematiche legali, sanitarie e pensionistiche
sperimentare risorse e strategie nuove e più efficaci nelle relazioni e nell’organizzazione della quotidianità
gestire il proprio tempo (lavoro, tempo libero, impegni e ruoli sociali in modo apprezzabile e responsabile
imparare a ricercare nelle relazioni significative l’aiuto necessario per superare le difficoltà della propria esistenza
ricercare lavoro, riprendere affetti, costruire una rete amicale e un’autonomia abitativa che nel complesso siano espressione di un’esistenza soddisfacente e dignitosa.

Strumenti

colloqui di conoscenza
assessment (test….)
Anamnesi
Diagnosi
progetto personalizzato
gruppi “qui e ora”
gruppi di condivisione

Servizi di supporto

supervisione d’equipe
servizio civile
tirocinanti e specializzandi
formazione specifica COVID 19 per equipe
gruppi di mutuo-aiuto per familiari

Spazi

salette per colloqui individuali
sale gruppo
ampio living/ sala TV
sala mensa
lavanderia
cucina industriale
ampio giardino
palestra attrezzata
1 camera per gestione di “isolamento fiduciario” COVID19
disponibilità di 3 posti di “isolamento fiduciario” COVID19 presso struttura esterna
servizi di collegamento con la città (bus e trenino ogni ora, lun./sab.)

Contattaci subito per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni o per richiedere i nostri servizi, non esitate a chiamarci al numero +39 011 8126618 o compilate il form in questa sezione.



    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Informazioni

    Collabora con noi