MENU

MENU

Alcolismo ereditario: la predisposizione genetica all’alcolismo

Riguardo allo sviluppo dell’alcolismo diversi studi scientifici hanno messo in luce come la dipendenza da alcol possa essere influenzata da fattori genetici ed ereditari, con la presenza di una serie di geni che trasmessi determinano una maggiore predisposizione allo sviluppo di dipendenza da alcol.

Vediamo nel dettaglio quali sono i fattori genetici ed ereditari dell’alcolismo, quali sono i sintomi campanello d’allarme dell’inizio della dipendenza e come aiutare una persona affetta da alcolismo.

dipendenza da alcol craving

Alcolismo ereditario: i fattori genetici di predisposizione all’alcolismo

Lo sviluppo della dipendenza da alcol ha diverse cause, dalle condizioni ambientali a quelle psicologiche passando per i fattori ereditari.

La genetica gioca, infatti, un ruolo importante nello sviluppo dell’alcolismo: studi scientifici dell’Università di Washington hanno dimostrato che chi è figlio di un alcolista ha il 30% in più di possibilità di sviluppare la dipendenza, anche nei casi di adozione del bambino (escludendo quindi variabili dovute a cultura e contesto sociale).

Inoltre, secondo lo stesso studio dell’Università di Washington, la dipendenza alcolica ha una familiarità con i geni studiati in casi di depressione, ansia e patologie psichiatriche, come la schizofrenia e il disturbo bipolare.

Un altro studio ha coinvolto gli alcolisti che hanno sviluppato la dipendenza in giovane età: in questo caso l’impatto dei geni ha un effetto più importante in concomitanza all’assunzione precoce di alcol, aumentando il rischio di sviluppare la dipendenza.

In particolare, lo studio sottolinea che le persone alcoliste che hanno iniziato ad assumere alcol prima dei 13 anni di età presentano maggiori modificazioni genetiche che poi rischiano essere ereditate nelle future generazuioni.

Per capire come educare i giovani sul pericolo dell’abuso di alcol leggere: “Come prevenire e informare i giovani sull’abuso di alcol”.

Alcolismo ereditario: i segnali dell’insorgenza dell’alcolismo

È importante imparare a riconoscere i primi segni di un comportamento scorretto nell’assunzione di alcol, per poter aiutare tempestivamente i propri familiari e amici, ancor prima dell’insorgenza della dipendenza.

Il disturbo da uso di alcol viene comunemente descritto come un insieme di comportamenti problematici verso le bevande alcoliche, ma per poter essere diagnosticato, il soggetto deve riportare almeno due dei seguenti sintomi in un periodo di 12 mesi.

Riportiamo alcuni dei sintomi più comuni dell’alcolismo:

  • aumento dell’assunzione di alcol rispetto al consumo ordinario della persona;
  • desiderio impellente e costante di consumare una bevanda alcolica;
  • alterazioni dell’umore, fatica a concentrarsi, accessi d’ira;
  • allontanamento dai rapporti interpersonali;
  • assenza di stimoli per le attività quotidiane come il lavoro e la cura della casa.

Questi sono solo alcuni dei segnali che possono costituire un campanello di allarme nei parenti e negli amici vicini ad una persona che soffre di alcolismo.

Il cambiamento dell’umore, i comportamenti insoliti, la maggior aggressività alla guida, ripetute assenze dal lavoro o frequenti conflitti familiari possono essere segni di una persona che ha sviluppato un disturbo alcolico.

Anche il continuo allontanarsi per consumare alcol di nascosto e le bugie per coprire le proprie bevute, sono due sintomi diffusi in coloro che assumono alcol in modo scorretto.

L’alcol può essere causa di sviluppo di altre dipendenze come droga o ludopatia, così come queste dipendenze possono innescare a loro volta il disturbo da uso di alcol.

Per approfondire i danni fisici e psichici causati dall’alcolismo leggere: “Alcolismo: quali danni a lungo termine”.

Come aiutare una persona affetta da alcolismo

Il primo passo per aiutare una persona che sta affrontando la dipendenza da alcol è quella di portarlo verso il riconoscimento e l’ammissione della dipendenza. Infatti solo una volta che la persona riconosce e ammette di avere un problema di dipendenza dall’alcol può poi lavorare attivamente verso la sua risoluzione.

Per questo è necessario aprire un dialogo sincero, per conquistarsi la sua fiducia, e mai avere un tono accusatorio o fargli pesare la sua dipendenza, addossando su di lui tutte le colpe.

In secondo luogo, è opportuno ricercare una prima forma di aiuto medico, ad esempio rivolgendosi al proprio medico di base o contattando numeri utili come il Telefono Verde Alcol 800 632000, un numero gratuito e anonimo al quale persone con alcolismo e familiari possono rivolgersi per avere prime indicazioni sul percorso di cura, con l’indicazione di professionisti medici e centri di cura specializzati.


A chi rivolgersi per chiedere aiuto

Il Centro Torinese di Solidarietà dispone di percorsi di recupero dall’alcolismo in comunità terapeutica.

Le persone vengono guidate da staff medico e psicologico specializzato e inserite all’interno di un contesto di gruppo con altre persone che affrontano lo stesso percorso di recupero, condividendo esperienze, timori e progressi.

Scopri il percorso di recupero dall’alcolismo del Centro Torinese di Solidarietà

Ultime News