• Centro Torinese Solidarietà
  • Centro Torinese Solidarietà
  • Centro Torinese Solidarietà
  • Centro Torinese Solidarietà
  • Centro Torinese Solidarietà

Dipendenza da sostanze

Dipendenza da Sostanze

Le dipendenze patologiche comprendono:

  • dipendenza da sostanze stupefacenti e/o da alcol
  • comportamenti di dipendenza (gioco d’azzardo patologico; dipendenza da internet; dipendenza da acquisto/shopping; dipendenza da cibo; disturbi alimentari quali anoressia e bulimia; sex addiction).

 

Se desideri sapere di più sui programmi di trattamento della dipendenza da sostanze

 

Hai un problema di dipendenza da sostanze? Hai bisogno di ascolto, informazioni o chiarimenti su problemi di dipendenza da sostanze?

Puoi rivolgerti al Centro Torinese di Solidarietà.

Chiama il numero verde e fissa un colloquio

Hai bisogno di ascolto, informazioni o chiarimenti su abuso di sostanze stupefacenti?
Puoi rivolgerti al Centro Torinese di Solidarietà.
Chiama il numero 011 - 8126618
Chiama il numero verde 800.087.999
Fissa un colloquio!

Cosa si intende per dipendenza da sostanze?

Spesso le persone cominciano ad assumere droghe e alcol per alterare il proprio stato psico-fisico. Nella maggior parte dei casi si inizia ad assumere per ricercare sensazioni di benessere: in effetti all’inizio l’uso provoca stati piacevoli che l’individuo tende a ripercorrere continuando ad utilizzare la sostanza.

Alcuni soggetti provano per altri motivi, ad esempio per curiosità, per rilassarsi, per controllare l’ansia, per ridurre lo stress, per divertimento, per aumentare le prestazioni scolastiche e/o lavorative, per senso di appartenenza ad un gruppo, per condividere un’esperienza con altri, per sentirsi grandi. Altri soggetti vedono nelle droghe la soluzione a importanti problemi personaliper superare sostanze

Spesso l’uso di queste sostanze è circoscritto a periodi particolari della loro vita o ad eventi stressanti, individuali o familiari; e in molti casi si è indotti a pensare che l’uso non sia un problema oppure si esclude che possa trasformarsi in abuso o dipendenza.

Sviluppare una dipendenza significa non avere il controllo sull’uso di una sostanza.

La dipendenza psicologica si può presentare da sola o associata a quella fisica. La persona che ha una dipendenza fisica è sopraffatta dal desiderio di fare uso della sostanza e non riesce a farne a meno.

Alcune sostanze come il crack o l’eroina possono provocare così facilmente assuefazione (aumento di tolleranza) che è sufficiente farne uso anche poche volte per creare una dipendenza.

Quando la persona utilizza molte energie e la quotidianità alla ricerca della sostanza, quando i suoi interessi sono rivolti esclusivamente al bisogno della sostanza, allora la dipendenza ha pervaso l’esistenza.

La dipendenza fisica si ha quando l’organismo diventa dipendente dalla sostanza, cioè quando diventa tollerante alla sostanza e necessita l’aumento del dosaggio per avere gli stessi effetti provati in precedenza.

Quando un soggetto sviluppa dipendenza, smettere di usare diventa difficile e si manifestano sintomi di astinenza quali, ad esempio, stanchezza, mal di testa, sintomi gastro-intestinali, dolori articolari, sudorazione.

Una volta sviluppata la dipendenza, i cambiamenti a livello cerebrale interferiscono con la capacità dell’individuo di assumere decisioni consapevoli. I cambiamenti cerebrali che si verificano in seguito all’assunzione possono compromettere le funzioni mentali e motorie.

Le persone che assumono sostanze stupefacenti possono facilmente incorrere in alterazioni della capacità di giudizio procurandosi dei rischi quali ad esempio il sesso non sicuro, con il conseguente rischio di incorrere in gravidanze indesiderate e di contrarre malattie a trasmissione sessuale. Altro rischio frequente non calcolato è il mettersi alla guida in stato di alterazione, con la possibilità di coinvolgimento in incidenti stradali. Non è possibile prevedere gli effetti delle sostanze che variano da persona a persona e, anche nella stessa persona, a seconda del momento di assunzione.

Se desideri sapere di più sui programmi di trattamento della dipendenza da sostanze

Patologie legate all’uso di sostanze

I problemi legati all'uso di sostanze possono insorgere a seguito di un’intossicazione acuta, di un uso regolare o dello sviluppo di una dipendenza, e dal modo in cui le sostanze vengono assunte.

L’uso di sostanze per via iniettiva può determinare gravi problemi alla salute a prescindere dal tipo di sostanza utilizzata. Usare sostanze e iniettarsi una qualsiasi sostanza costituisce un fattore di rischio di contrarre malattie cardiovascolari, cancro, HIV/AIDS, epatite, problemi polmonari

Alcuni di questi effetti hanno luogo quando le droghe vengono utilizzate in quantità elevate o dopo un utilizzo prolungato; tuttavia, alcuni effetti possono manifestarsi anche dopo una sola assunzione della sostanza stupefacente.

HIV, epatiti, altre infezioni L’uso di sostanze stupefacenti indebolisce il sistema immunitario; inoltre l’uso è spesso collegato a comportamenti a rischio come la condivisione di siringhe e altri oggetti personali, e/o avere rapporti sessuali non protetti.

L’associazione di tali comportamenti aumenta le probabilità di contrarre il virus dell’HIV, di ammalarsi di epatite e di altre malattie infettive.

Danni cardiovascolari

Esiste una stretta correlazione tra uso di sostanze stupefacenti e danni cardiovascolari, quali aritmie, ictus, infarto.

Inoltre l’assunzione di sostanze per via endovenosa può provocare problemi cardiovascolari quali collasso venoso e infezioni batteriche.

Effetti respiratori il fumo di marijuana può causare problemi respiratori. L’utilizzo di alcune droghe può essere causa di respirazione rallentata, mediante l’ostruzione del flusso d’aria polmonare, con sintomi asmatici. Il fumo di marijuana, inoltre, è collegato al cancro alla bocca, al collo, allo stomaco, all’intestino e ai polmoni.

Effetti gastrointestinali

Tra i diversi danni all’organismo, molte sostanze sono note per causare nausea e vomito immediatamente dopo l’utilizzo. L’assunzione di cocaina può causare anche dolori addominali.

Effetti renali: Alcune sostanze come eroina, ecstasy e inalanti possono causare danni a carico dei reni in maniera diretta o indiretta, che si manifestano con aumenti pericolosi della temperatura corporea e rottura muscolare.

Danni al fegato

L’utilizzo cronico di alcune droghe, quali ad esempio eroina, inalanti e steroidi, costringe il fegato ad un carico eccessivo di lavoro fino a danneggiarlo gravemente causando importanti patologie epatiche.

Effetti neurologici

Tutte le sostanze stupefacenti danneggiano gravemente il cervello, dando luogo a cambiamenti permanenti a livello cerebrale. Si riscontrano spesso aumento del rischio di ictus, disturbi di memoria, di attenzione e delle abilità cognitive in generale.

Disturbi mentali

L’utilizzo cronico di sostanze stupefacenti può dar luogo a problemi di salute mentale, come ad esempio: depressione,ansia ,disturbo bipolare, ADHD (disturbo da deficit di attenzione) che provoca difficoltà di attenzione e iperattività, disturbi di personalità antisociale con grosse difficoltà nelle relazioni sociali, sindromi paranoidi, aggressività, allucinazioni

Effetti prenatali Gli studi dimostrano che le varie sostanze stupefacenti possono provocare parti prematuri, basso peso del bambino alla nascita, diversi problemi comportamentali e disfunzioni cognitive nei bambini di madri consumatrici di sostanze stupefacenti durante la gravidanza.

Altri disturbi Oltre ad una serie di patologie organiche, lee sostanze stupefacenti possono produrre cambiamenti globali nell’organismo, come aumento della temperatura corporea, inappetenza, irrequietezza, oscillazioni del tono dell’umore, affaticamento, dolori muscolari e delle ossa, insonnia, vampate di freddo, diarrea e vomito.

Problemi sociali

Il consumo di droghe può generare anche conseguenze negative a livello sociale. Quando la persona passa dal consumo alla dipendenza, la sua esistenza comincia a ruotare intorno alla droga, ha bisogno di denaro per procurarsi e assumere droga.

La droga diventa l’interesse esclusivo e ciò comporta inevitabilmente il deterioramento dei rapporti familiari, la perdita di relazioni positive e significative tra gli amici, la perdita della propria immagine positiva e della buona reputazione.

L’uso modifica anche la disponibilità economica del soggetto adulto: il reddito da lavoro un tempo destinato ad affrontare le esigenze di una esistenza dignitosa diventa insufficiente se bisogna acquistare quotidianamente sostanze stupefacenti per sopravvivere.

Sul piano lavorativo le difficoltà procurate dall’uso di droghe si traducono spesso in inaffidabilità, incapacità di gestire il lavoro e le relazioni lavorative, e talvolta nella perdita stessa del lavoro.

Anche la ricerca di una nuova occupazione diventa assai difficile.

Infine, l’uso di droghe compromette fortemente le performance sessuali, causando un calo delle prestazioni.

 

Se desideri sapere di più sui programmi di trattamento della dipendenza da sostanze

Disintossicazione
La persona che comincia la disintossicazione compie un primo importante passo contro la dipendenza. Il primo obiettivo della disintossicazione, con il supporto o meno di farmaci, è quello di alleviare i dolori procurati dall’astinenza. Non si tratta di un trattamento contro la dipendenza, ma è una fase importante per scegliere successivamente un programma residenziale di comunità terapeutica.

Se desideri sapere di più sul percorso di disintossicazione da sostanze

CENTRO TORINESE DI SOLIDARIETA' | 396, Corso Casale - 10132 Torino (TO) - Italia | P.I. 05729700012 | Tel. +39 011 8126618 | Fax. +39 011 8127053 | info@ctstorino.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite